Training - Yuki no Senshi Dōjō

Allenamento Aerobico:
Un Ninja non è un semplice guerriero, ma molto di più, sia fisicamente che mentalmente. Il corpo umano con l’evoluzione ha dimenticato molte delle capacità che in stato primitivo era in grado di compiere. Fisicamente la tecnologia e le comodità hanno infiacchito abbastanza quello che è il corpo umano. Ma basta guardare gli atleti acrobati professionisti per rendersi conto di cosa è in grado di fare un corpo umano al massimo delle sue potenzialità. La predisposizione fa molto in tutto questo, ma chiunque può risvegliare dentro di se quella che è l’agilità sopita che è dentro ognuno di noi. Gli esercizi che vengono compiuti in fase iniziale sono atti a risvegliare e aumentare la resistenza, l’elasticità e la flessibilità del corpo. Dopo di che si comincia il primo approccio verso evoluzioni aeree come salti, capriole ecc, per incrementare l’elevazione, la resistenza e l'agilità.
Le attività aeree in principio sono dure e faticose, visto che il corpo deve abituarsi alle botte dovute all’impatto col suolo, e ai movimenti da compiere in volo, e anche la mente deve psicologicamente sbloccarsi dalla paura di lanciarsi in queste imprese. Dopo uno speciale allenamento atto ad abituare il corpo e la mente all’elevazione, alla concentrazione dei propri movimenti in volo, e all’impatto con il suolo, i risultati si vedono immediatamente. La pazienza e il tempo, portano a dei risultati ottimi, e ad imparare a controllare il proprio peso in volo, senza alcuna difficoltà o paura.

Ma l’addestramento non prevede solo una serie di esercizi di stretching marziale e un duro allenamento aereo e acrobatico. La parte più importante dell’addestramento fisico nella nostra disciplina, e concentrato sulla resistenza fisica, alla coordinazione dei propri movimenti e del controllo totale del nostro corpo. Noi crediamo di avere il controllo totale del nostro corpo al 100%, ma in realtà lo abbiamo solo al 50%. Basta fare un esempio: muovere una mano in un verso, l’altra in un altro senso, e fare altre cose diverse, contemporaneamente, con il resto degli arti. Nella nostra scuola si fanno parecchi esercizi psicomotori, dove viene attivata la mente e viene connessa ad ogni parte del nostro corpo, facendo si, che con una serie di movimenti, riusciamo a compiere diverse gesta contemporaneamente con ogni parte del corpo. In questo modo, l'utilizzo di armi diverse per mano, o comporre tecniche di difesa e attacco con incredibile maestria, diventa un gioco da ragazzi.



Allenamento all’Aperto:
L’allenamento all’aperto non è affatto da sottovalutare, e non si tratta di gitarelle di campagna per giocare in squadra. L'addestramento nella natura selvaggia è importantissimo per una scuola di ninjutsu tradizionale, poiché incrementa tantissime qualità che sono utilissime sia in ambito fisico che psicologico. Allenarsi nella natura selvaggia vuol dire mettere il proprio copro in un ambiente ostile ed imprevedibile, apprendendo profondamente le nostre inadeguatezze, le nostre debolezze, e le nostre paure quando ci troviamo immersi nel nulla di notte. Ebbene si, perchè ci si allena nei boschi anche di notte, per mettere alla prova la forza psicologica dell'allievo, aiutandolo ad affrontare paure e dubbi, incrementando i suoi sensi.
Sensi, fiato, resistenza, sensibilità, e riflessi, si spingono al massimo durante l’addestramento all’aperto, e vi sono vari esercizi e percorsi di addestramento, studiati per incrementare tutte queste qualità sopite. In oltre si impara ad amare, rispettare ed apprezzare quella che è la natura e ciò che può offrire, poiché è l’ambiente dove noi viviamo in natura, e siamo nati.



Combattimento:
Il combattimento è una parte essenziale di questa disciplina poiché non ci limitiamo solo a eseguire i kata e i movimenti di base in eterno.
Dopo la conoscenza delle tecniche, si passa all'azione. Gli allievi si cimenteranno in tre tipologie di combattimento, con un rigido regolamento di sicurezza. In principio con protezioni annesse, per approcciarsi alla lotta e ai colpi da ricevere, per poi abituarsi a quello che sarà il vero e reale combattimento corpo a corpo. Queste tre tipologie di combattimento si suddividono in (Combattimento Corpo a Corpo in Piedi - a Terra, e con le Armi), il tutto, composto in modo graduale. Il tutto per mettere in atto il principio fondamentale di questa disciplina per quanto riguarda la lotta, ovvero riuscire a combattere contro qualunque tipo di avversario, contro qualunque arma, e sapendo usare, qualsiasi arma.

Sensei Scolaro Giuseppe Simone ジュセッペ シモネ スコラロ